-10.8 C
Roma
venerdì, Gennaio 17, 2020

Martire

Senteme, Toto, nun me strazzià ancora de più de quello che nun so’ strazziata. Ch’ho fatto p’èsse tanto disgrazziata, per avé ’sto martirio che m’accora? Toto, èsse bòno!...

Sfogo d’un servitore

Me succedeno belle! Ce scommetto che te farai tu puro maravija. Oggi nun me voleva caccià via? Perché? Per avé scritto su un fojetto. Ma senti: lei cià...

La socetà de li conzumi

La socetà der monno occidentale ha sficato ricchezza a sazzietà, ma a quarcuno sto scialo nun je va perch’è fijo der boja capitale. Magara sto sistema è un...

Ventuno aprile

Bon compleanno a te, bella signora, che strigni in un abbraccio er monno sano, che parli e fai parlà cor còre in mano: retaggio...

Fochi a Tor de Quinto

Quanno dar celo scegne giù la sera e brilla, tra la nebbia, quarche lume, a Tor de Quinto, là vicino ar fiume, s’accenne er...

L’olivaro

Mo puro l’olivaro s’è aggiornato: pe’ quanto va cor secchio o concolina, lo vedi de marcià’ motorizzato e presto viaggerà co’ la «bianchina». Er secchio lo riggira, lo...

Eva

Doppo d'avé giocato p' un ber po', solo come un frescone, a bottonella, Adamo, stracco morto, se sdraiò da dietro a 'na spajera de...

Carettiere a vino

Sopra la strada bianca, imporverata, senz’ombra, senza manco un arberetto, co’ quer po’ de solina, va un caretto ar passo de ’na bestia affaticata. Er carettiere, corco sopra...

Er crollo de ponte Morandi a Genova

’No scricchiolìo sinistro, un porverone; e l’urtimo sobbarzo der gigante fenisce drent’ar fiume sottostante co l’urli de chi passa sur troncone. Er crollo de quer ponte fa impressione, ma...

La serva infrancesata

Voi conoscevio, no, la sȏra Agnesa che agnede in Francia ne’ l’ottantatrè? ’Mbè ’, è rivienuta, ha uperto un ber caffè e tiè’ ’na casa al largo...