4.2 C
Roma
venerdì, Ottobre 30, 2020

L’arimedio bono

LI STORNELLI DER SOR BRUNO VENTISETTE Antra su’ idea: «l’immunità de gregge». S’ha da lassà sfogà l’appidemia: facci puro er su’ corzo! Chi l’aregge? A la fine se rompe...

L’immunità de gregge

LI STORNELLI DER SOR BRUNO VENTOTTO E come te la pìi st’immunità? Ciai da beccatte er male e poi guarì, ma tanta gente  – troppa – va dellà che,...

Li grafichi der caso

LI STORNELLI DER SOR BRUNO TRENTA Quanno li relatori – so’ tre soli – hanno finito de sfornà li dati (ma nun penzà che qui t’ariconzoli) illustreno li grafichi...

Risposta ar sor Menga

LI STORNELLI DER SOR BRUNO   QUARANTATRE La risposta ar sor lui da chi je dòle è arivata da Feltri a giro stretto, tutta riunchiusa in quele du’ parole: «Gente...

Er busilli

LI STORNELLI DER SOR BRUNO TRENTUNO Ma li morti so’ morti «p’er» Corona o «cor» Corona? A loro nu’ je frega, però su sta faccenna se quistiona cor gusto...

Concrusione pe mo

Quindici: CONCRUSIONE (PE MO...) Forse ho peccato un po’ de prosunzione, ma er fatto resta e la paura è tanta; nun se vede la fine der magone e...

Passo e chiudo

LI STORNELLI DER SOR BRUNO CINQUANTUNO Ecco arivata la siconna fase: se vede in fonno in fonno un lumicino; ma tanti ancora stanno ne le case: nun c’è né...

S’ariopre o no?

LI STORNELLI DER SOR BRUNO QUARANTASETTE Mo c’è la smagna. È l’ora de la svorta! Er grafico comincia la discesa… S’aricominci! Certo un po’ pe vorta Ar lavoro… a...

L’arimedio penzato

LI STORNELLI DER SOR BRUNO TRENTOTTO Povero papa, ce l’ha messa tutta! E s’arivorze a «lui» sopra a Castello che sarvò Roma sua guasi distrutta. Poi toccò ar crocefisso:...

Er rito a dieciott’ora

LI STORNELLI DER SOR BRUNO VENTINOVE E mo, ’gni sera, verso le dieciotto ce fanno un renniconto dettajato: quanti ammalorcicati, quanti sotto, quanti (però che culo!) hanno sfangato. Ner sentì...