Fontana de Trevi

19
di Sandro Sabatini

De fontane accussì ce n’è una sola:
bella, maestosa e sempre arimirata.
Er forastiero ce s’ariconsola
quanno che vede tutta la cascata.

E l’idea der turista è sempre là:
ce butta ’na moneta e vò tornà.
Ma ’sti sordi che ce li butti a fà?
Che credi ancora a ’ste frescacce qua?

Si fusse vera ’sta minchioneria
me metterei de spalle a ’sta fontana
e de monete, senza dì eresia,

ne butterebbe dentro sacchi sani
chiedennoje ’na grazia sovrumana:
de fà rimané Roma a li romani!