Vello d’oro all’infanta Leonora di Spagna

47

Nel suo primo discorso sullo stato dell’unione Donald Trump invita all’unità nazionale e parla di una America sicura, forte e orgogliosa. Per la prima volta viene ricostruito in Cina l’orecchio a cinque bambini utilizzando cellule del paziente e una stampante tridimensionale. Muore l’uomo più vecchio del mondo all’età di centotredici anni: Francisco Nunel Olivera viveva a Bienvenida, un paesino spagnolo di duemiladuecento abitanti al confine con il Portogallo. Altre due notizie vengono dalla Spagna: una è il conferimento del Vello d’oro, la massima onorificenza, all’infanta Leonora, erede al trono, da parte di re Felipe VI di Borbone in occasione del suo cinquantesimo compleanno; alla cerimonia hanno partecipato il premier Mariano Rajov e i titolari delle più alte cariche dello stato. E poi il rinvio della elezione dell’esule Carles Puidgemont deciso dal presidente del parlamento catalano Roger Torrent, che ricorre alla corte costituzionale di Madrid e dichiara di non voler accettare ingerenze. Alla corte di giustizia europea di Bruxelles si è invece rivolto il governo italiano contro l’assegnazione per sorteggio della sede dell’Ema, l’agenzia del farmaco, ad Amsterdam che non dispone di locali adeguati. Le possibilità sono poche, ammette il ministro Beatrice Lorenzin, ma le nostre chance potrebbero aumentare se si prendesse atto con maggiore determinazione del vizio di fondo nelle informazioni fornite all’inizio dalle autorità olandesi.

Lillo S. Bruccoleri