Presepi viventi

72

Nun c’è pace ne la Valle: a la vigija de Natale, a quanto se sa mo, la regione ancora turbata da le storie varie che hanno fatto dimette er presidente Antonio Fosson è corpita da li ladri in azione a Aosta ne la chiesa de Saint-Martin de Corleans. L’attenzione de li marfattori è cascata sur presepio, che j’hanno solato le statuette: piccolette ma che costeno, come spiega er vice paroco Ferdinand Nindorera, che dice ch’er furto c’è stato tra le quattro e le cinque der pomeriggio. Grazie a offerte spontanee de li fedeli, la natività sarà rievocata aricompranno pezzi novi de valore uguale. Gnisun pericolo pe li presepi viventi messi su in varie località, come Barcellona Pozzo di Gotto in Sicilia, che nun se limita a fà vede solo la scena tradizionale de la capanna, ma presenta pure li mestieri antichi. Le sedi so’ cinque: masseria Duca a Sant’Andrea, convento de li frati de Sant’Antonio, piazza de Calderà, casa de le fanciulle de via Immacolata, oratorio de Portosalvo.

Lillo S. Bruccoleri

(Traduzione di Massimo Moraldi)

Ne la foto: particolare der presepe