Nun c’è trippa pe gatti

48
di Bartolomeo Zagaja

E te pareva a te che Masteghino,
che parla tanto ma nun dice gnente,
se sia mutato in cavalier serpente
che ossequia sora Peppa co l’inchino?

Si adesso ce l’avessi qua vicino,
visto che da ’st’orecchio nun ce sente,
che torna troppo spesso e inutirmente
a quello che je gira in ner boccino,

io je direbbe: – Povera e illibbata,
la sora Peppa? Bella fantasia:
fatte spiegà perché nun s’è sposata. –

Eppoi, comunque, conteno li fatti;
dato che hai perzo er senno pe ’st’arpia,
fatte capace: nun c’è trippa pe gatti.