L’Italia rompe il ghiaccio

109

La Casa bianca vuole privatizzare la parte degli Usa nella stazione spaziale internazionale: lo rivela il Washington Post dopo avere acquisito documenti interni della Nasa. Di ufficiale per ora si sa che Trump per il 2018 chiede 150 milioni di dollari, ma si osserva che fin qui se ne sono spesi cento miliardi non per finalità commerciali ma per la scienza e l’esplorazione umana. Riapre il Ritz-Carlton di Riad, che aveva ospitato proprio il presidente americano, dopo la provvisoria trasformazione in luogo di detenzione per centinaia di nobili e funzionari accusati di corruzione dal principe ereditario saudita Mohammad Salman. Franco Zeffirelli compie novantacinque anni: si dichiara fortunato anche se il fisico ha cominciato a fare capricci; invece la supernonna di Montelupo Fiorentino, avendo appena raggiunto il traguardo di 115 anni e 257 giorni, diventa la seconda donna italiana più longeva di sempre: Pina Projetto, originaria della Sardegna, dal 15 dicembre era già la decana d’Europa e ora deve battere il record di Emma Morano, vissuta 117 anni e 137 giorni. Il ventottenne altoatesino Dominik Windisch rompe il ghiaccio per l’Italia conquistando con il bronzo la prima medaglia azzurra a PyonhChang nella dieci chilometri sprint del biathlon; intanto Karolina Kostner, che tra il 21 e il 22 febbraio affronterà le prove individuali, nella sua quarta olimpiade trascina la nostra squadra in finale sulle note di «Ne me quitte pas» di Jacques Brel.

Lillo S. Bruccoleri