L’educazzione der gradiatore

63
di Nando der Tufello

Adesso che ciavete confessato
che a voi v’hanno educato in seminario,
ce tocca tené conto der divario
che c’è co noi, prebbaja da mercato.

Ve tratteremo in modo più appropiato
e senza abbandonacce a quelo svario
che è sempre stato for de l’ordinario
o, a dilla francamente, esaggerato.

Puro perché qualunquesia raggione
nu’ scusa de sicuro un gradiatore
che tiè un comportamento da cafone.

Un gradiatore ha da restà cortese!
Tu facce caso si quant’è signore
spece quanno te manna a quer paese.