La città indò so’ nata

87
di Eleonora Costantini

Te ricordi com’è cominciata?
Come Roma è stata fondata?
’Na lupa sarvò du’ gemelli:
Romolo e Remo ch’ereno fratelli.
Ma in tutt’e due ce stava l’ambizzione
de fondà ’na città
e stabbilicce ’na popolazzione.
Inzomma Romolo ammazzò er fratello
co ’na botta de cortello!

Roma, città bella indò so’ nata;
città de vicoli e de piazze;
città invidiata e ar tempo stesso amata.
Le fontane, le chiese, le terazze;
Castel Sant’Angelo: la fortezza!
Ovunque guardi è tutta ’na bellezza.