Festa della famiglia all’Ardeatino

63

Prima tappa a Riad per il segretario di stato Usa Mike Pompeo, che è alla prima uscita da quando è stato confermato a capo del dipartimento. Dopo l’Arabia Saudita raggiungerà Israele e Giordania; sono previsti colloqui a più livelli nella imminenza di scadenze importanti per gli equilibri nella tormentata regione mediorientale: il 12 maggio Donald Trump prenderà una decisione sull’accordo nucleare iraniano e il 14 dello stesso mese dovrà avvenire il trasferimento a Gerusalemme dell’ambasciata statunitense. Non si placano in Spagna le vivaci reazioni popolari alla sentenza del tribunale che ha condannato per abuso e non per violenza un branco di cinque uomini colpevoli dello stupro di una diciottenne durante la festa di San Firmin: trentacinquemila persone sono scese nelle strade di Pamplona, mentre i legali della vittima si apprestano a impugnare la sentenza che ha inflitto agli imputati la pena di nove anni contro i venti richiesti dal pubblico ministero. L’asilo Chicco di grano nel quartiere Ardeatino di Roma abolisce le feste del papà e della mamma sostituendole con quella della famiglia, che viene considerata più inclusiva e non discriminatoria nei confronti delle coppie omosessuali. Per la prima volta nella capitale si procede alla trascrizione completa e spontanea, ossia senza l’intervento del giudice, di una bambina nata da due padri in Canada grazie alla gestazione per altri. Battuta l’Inter in dieci dalla Juventus che negli ultimi minuti ribalta a San Siro il risultato rafforzando il primato in classifica, a quattro punti dal Napoli che vincendo oggi potrebbe portarsi a uno solo di distanza. Il tecnico bianconero Massimiliano Allegri, smaltita l’amarezza per l’eliminazione nella Champion League con un rigore trasformato dal Real Madrid negli ultimi secondi della semifinale di ritorno, elogia l’arbitro Orsato che è uno dei migliori ed è stato all’altezza.

Lillo S. Bruccoleri