De notte

56
di Cesare Degli Effetti

L’acqua s’è scatenata tutt’un botto
e nun cammina ’n ’anima vivente;
un imbriaco canta chiotto chiotto:
– Er vino m’ha schiarito già la mente. –

All’arco de Pantano er sor Cremente
sta a liticà co’ Nino detto «er Sotto»
e pare che se metta malamente
perché Cremente ha dato già un cazzotto

a Nino «er Sotto» che, tutt’arabbiato,
je dà ’na cortellata e, là pe’ là,
se sente un urlo forte, disperato!

Nun passa manco un’anima vivente.
Sortanto l’imbriaco sta a cantà:
– Er vino m’ha schiarito già la mente. –