Carrozza reale per il principe Harry

53

Si incontrano a Zagabria i presidenti di Croazia e Serbia, Kolinda Grabar Kitarovic e Aleksandar Vucic. Il clima è tutt’altro che disteso a causa delle divergenti valutazioni sul conflitto tra i due paesi negli anni novanta, ma almeno si raggiunge l’accordo nell’impegnarsi a risolvere alcune delle questioni urgenti e ad abbassare i toni astenendosi dal reagire alle provocazioni.  Condizioni problematiche ma tensioni minori si registrano invece a Belfast nelle lunghe e intense ore di colloquio tra il primo ministro irlandese Leo Varadkar e la premier britannica Theresa May, la quale chiede un ultimo sforzo per formare nell’Irlanda del nord un nuovo governo di unità nazionale con l’adesione di esponenti unionisti e repubblicani. Dopo tredici mesi di tentativi infruttuosi, sembra si stia finalmente avvicinando una intesa che viene considerata utile anche nella prospettiva della Brexit ormai imminente. Si avvicina anche la data delle nozze tra il principe Harry e l’attrice americana Meghan Markle, che il 19 maggio raggiungeranno il castello di Windsor a bordo di una carrozza della scuderia reale per la cerimonia religiosa celebrata nella St. George Chapel dall’arcivescovo di Canterbury Justin Welby. A Washington verranno presentati i ritratti dell’ex presidente Barack Obama e della moglie Michelle; entrambi, che parteciperanno di persona all’evento, hanno scelto due artisti afroamericani: Kehinde Wiley per lui e Amy Sherald per lei. La National Gallery, giunta ormai al cinquantesimo anniversario, è l’unica istituzione al di fuori della Casa Bianca ad avere la collezione completa dei ritratti dei presidenti e delle rispettive consorti.

Lillo S. Bruccoleri