Voci ner deserto

117

Antonio Guterres, segretario generale de l’Onu, interviene su quello che sta a capità ner monno: gnisun paese pò affrontà da solo er rischio reale e crescente de ’na recessione globale; più che mai li governi hanno d’aiutasse pe rilancià l’economie, allargà l’investimenti pubblici, incoraggià li scambi e garantì er sostegno a le persone e a le comunità. La reartà presenta antri punti de vista: la Germania sbarra le frontiere co Francia, Svizzera e Austria, permettenno solo la circolazione de le merci e li spostamenti de li pendolari, ma pure co Lussemburgo e Danimarca; medesime misure so’ adottate in antri paesi come er Marocco, che blocca l’ingresso de tutti li stranieri e chiude er porto de Tanger-Med, er più granne de l’Africa. Inutile stà a annisconne che a monte de tutto c’è er fenomeno virale che nun conosce eccezioni, come dice un quotidiano de Toronto: pò capità tutto questo in Canada o ne li Stati Uniti? Sì, pò capità, pure si nun ce lo volemo sentì dì.

Lillo S. Bruccoleri

(Traduzione di Massimo Moraldi)

Ne la foto: re Muhammad VI der Marocco