Virata britannica verso gli Usa

13

Cena di gala a Blenheim Palace offerta dal primo ministro britannico Theresa May al presidente Usa Donald Trump accompagnato dalla moglie Melania. Il saluto è stato molto accattivante: il tempo, i fili comuni che ci uniscono contribuiscono a ispirare rispetto reciproco e a rendere gli Stati Uniti e la Gran Bretagna non solo i più stretti alleati ma anche i più cari amici; ora che ci prepariamo a lasciare l’Unione europea abbiamo un’opportunità senza precedenti di fare di più. Il commissario europeo per gli affari economici Pierre Moscovici ricorda che quando era ministro in Francia l’aggiustamento strutturale era superiore a un punto percentuale all’anno; all’Italia ricorda che tale aggiustamento è indipendente dalla crescita. Al termine del vertice Nato di Bruxelles, Giuseppe Conte dichiara che con il presidente francese Emmanuel Macron non c’è alcuna acrimonia o particolare conflittualità, ma una chiara posizione da parte dell’Italia; il rapporto è ottimo, però sull’immigrazione la nostra posizione è risoluta e la difenderemo in tutte le sedi. Entra nel porto di Trapani la nave Diciotti con i sessantasette migranti trasbordati nelle acque libiche dal cargo Vos Thalassa; è in corso l’indagine per ricostruire l’aggressione che sarebbe avvenuta anche ai fini di possibili provvedimenti cautelari, mentre la locale procura della repubblica attende il rapporto dello Sco e della squadra mobile della questura. Cristiano Ronaldo è atteso lunedì per le visite mediche a Torino, dove il suo arrivo sarà accolto con una sobria presentazione senza alcuno show come si era ventilato; intanto riceve dalla mamma Dolores Aveiro l’augurio di tutto il meglio nella sua nuova avventura. Dopo diciotto anni nel motociclismo mondiale e la conquista di tre titoli iridati, lo spagnolo Dani Pedrosa annuncia il ritiro dall’attività agonistica: la sua carriera finirà con questa stagione e con la gara di Valencia.

Lillo S. Bruccoleri