Trovete un marito

40
di Nando der Tufello

Nun è quistione, cara Martufoni,
de Giggi o Peppe, che so’ tanto cari,
ma tu lo sai che in fatto de somari
vojantri meritate li galloni.

Te trovi in quela cricca de tromboni
ner mentre a noi ce tratti pari pari
da poveri ignoranti montanari,
da gente che nun conta, da cafoni.

Parli de merda? Embè, bon appetito!
Er più conosce er meno, l’hai saputo?
E damme retta: trovete un marito.

Così, co ’na stoppata a l’astinenza,
nu’ romperai le palle ogni minuto
e scuserai ’sta piccola licenza.