Tensioni in atto

65

Puro si prevale l’attenzione verso antre cose, nun se fermeno li venti de guera. Er presidente afgano Ashraf Ghani ordina la ripresa de l’offensiva contro li talebani in conseguenza de l’attacchi cruenti menati da svariati gruppi ribelli. A Kabul hanno messo sotto tiro ’n ospedale e in particolare er reparto de maternità; Shaharzad Akbar, che guida la commissione indipennente pe li diritti umani, s’è commossa aripensanno che li primi sòni sentiti da le crature appena nate so’ stati queli de le raffiche de mitra. Nun ariveno rivendicazioni in senso attivo: ar contrario propio li talebani fanno sapé de nun avecce gnent’a che fà co ste storie benanco che hanno dovuto scontà l’isolamento da l’Usa dopo che co questi a marzo aveveno firmato ’n accordo p’er ritiro definitivo de le truppe loro. Er dipartimento de stato americano ha autorizzato l’ammodernamento de la flotta d’elicotteri gestita da l’aeronautica de l’Egitto in un momento indove ce stanno problemi seri de sicurezza ar confine tra sto paese e la Libia.

Lillo S. Bruccoleri

(Traduzione di Massimo Moraldi)

Ne la foto: Shaharzad Akbar