Statte zitto, Tufè!

39
di La sora Peppa

Scusa, Tufello mio, si me permetto
de fà un’osservazzione personale,
ma stai piscianno for de l’orinale
e, detto francamente, sei scoretto.

Io mo nun so si te se sia ristretto
quer cecio che se trova, bene o male,
ar centro de la sfera cervicale
chiamata da la scenza cervelletto.

’Na cosa è certa: sei maleducato
e Iside nun merita l’affronto
che tu, senza ritegno, j’hai fionnato.

Nun devi da scordà ch’è ’na signora
la quale appett’a te, sor finto tonto,
è sempre de ’na razza superiora.