Profeta in patria

61

So’ tempi de concessione de la cittadinanza onoraria da parte de li comuni. Dopo le offerte a Liliana Segre da parte d’un botto de città, tra cui l’istessa Biella che prima je l’aveva negata, mo tocca a Giuseppe Conte: je fanno onore tra l’applausi Nicola Gatta, sinnico de Candela in provincia de Foggia, la patria sua, indov’aveva frequentato l’elementari dopo er trasferimento da la natia Volturara Appula. Durante la cerimonia je danno le chiavi de la città, perché ’n se pò cancellà er legame cor posto ’ndove ha passato l’anni da pupo e se deve pure riconosce l’impegno che ha dedicato a l’Italia. Er capo der governo è riconoscente e pure emozionato: oggi pe me è come ritornà a distanza de anni ner paese incantato de li ricordi spensierati, indove tutto pareva misterioso e stupefacente. Poco prima, a Monte Sant’Angelo, aveva confermato la costante disponibilità a fà chiarezza e a dialogà cor parlamento.

Lillo S. Bruccoleri

(Traduzione di Massimo Moraldi)

Ne la foto: Nicola Gatta