Pechino nun gradisce

15

Er divieto de mettese la mascherina, a certe connizioni, ner comune de Sutri nun è ’na novità assoluta: ne l’ottobre de l’anno scorso l’attivista Joshua Wong aveva partecipato a ’na manifestazione de protesta co ‘na mascherina e contro ’na norma precisa; pe sto fatto, che risale a guasi ’n anno fa, viè arestato co l’addebito d’assembramento illegale e liberato su cauzione quarch’ora dopo. A Pechino però se pensa a antro: è scontro aperto co Canberra dopo l’aresto de la conduttrice televisiva australiana Chang Lei pe spionaggio. All’incomincio de sto mese so’ stati revocati co la stessa motivazione li visti a du’ studiosi cinesi presenti ner paese oceanico; in risposta la repubbrica popolare mo nega l’accesso a du’ intelettuali: Clive Hamilton e Alexander Joske. Er primo è docente universitario de etica pubbrica e se conosce pe l’impegno ambientalista, ma nu’ je se perdona d’avé accusato er colosso asiatico d’infirtrà li paesi occidentali.

Lillo S. Bruccoleri

(Traduzione di Massimo Moraldi)

Ne la foto: Chang Lei