Occhio sur monno

78

Unione europea a tutta callara in politica estera. L’arto rappresentante Josep Borrell interviè su la storia de George Floyd ne l’Usa: semo inoriditi da ’n abuso de potere che ha da esse combattuto ne li Stati Uniti e in antre parti; tutte le socetà hanno da stà ’n campana contro l’uso esagerato de la forza e da rispettà li diritti umani; ovunque e ne le socetà che se baseno su lo stato de diritto e sur rispetto de le libertà chi è incaricato da protegge l’ordine pubbrico nun ha d’adoprà quarmente le capacità sue. E nun se tratta solo de questo perché s’arza er tiro: la partecipazione de la Russia all’allora G8 potrà esse ripresa solo quanno che ce saranno le connizioni e questo nun è ancora er caso. Nun sapemo le reazioni de Donald Trump ch’aveva rinviato er vertice der G7 pensanno ch’era ’n gruppo da minestra ariscallata da estenne a antri paesi come l’istessa Russia. Ma er Cremlino è perpresso: Vladimir Putin è favorevole ar dialogo su tutto e arimane in attesa d’antre informazioni.

Lillo S. Bruccoleri

(Traduzione di Massimo Moraldi)

Ne la foto: Donald Trump