Modi come Erdogan

32

Dopo la riconversione ar curto islamico de la basilica de Santa Sofia a Istanbul, mo tocca a ’n tempio induista da costruì ar posto de la moschea medievale Babri Masjid distrutta ner novantadue pe corpa de li scontri tra seguaci de le du’ religioni maggiori che costorno la vita a più de dumila persone. La prima pietra è stata posata da Narendra Modi ne la città de Ayodhya, ne lo stato settentrionale de l’Uttar Pradesh: er primo ministro indiano dichiara ch’er sito è stato liberato e che ’na casa granne sarà custruita p’er dio Rama. Er leader der Bharatiya Party depone ’n mattone simbolico d’argento ner punto centrale e partecipa ar bhoomi poojan, un rito de benedizione de la tera sacra. Però li musurmani nun ce stanno e baccajeno su li social pe l’esartazione de ’na giornata storica che porta prosperità p’er paese tutto: quela moschea aspetta giustizia e nun conta er fatto che la corte suprema ha assegnato a loro ’na porzione de tera drent’a ’n’area diversa de la città.

Lillo S. Bruccoleri

(Traduzione di Massimo Moraldi)

Ne la foto: Narendra Modi