Li forconi

17

Ieri me so’ insognato li forconi
accorzi in massa innanzi ar parlamento,
armati de lo spirito violento
che fa incazzà perfino li più boni.

E lì: – Se semo rotti li cojoni!
Si nun ce date retta entramo drento! –
Ma è come si parlasseno cor vento:
ciai voja de spiegà certe raggioni!

Era presente tutta la congrega
de capoccioni e je buttava male:
ché in quarche caso l’impito te frega.

Ma er grosso de la truppa poi cedette
pe quieto vive e allora fu er normale
confronto de forconi e de… forchette.