Le notti in bianco

96

A mezzanotte er viadotto in costruzione firmato Renzo Piano s’illumina de tricolore ner capoluogo ligure, indò s’ha da fà la posa in opera de l’urtima imparcata a la presenza der premier Giuseppe Conte e der ministro de l’infrastrutture Paola De Micheli; er governatore Giovanni Toti saluta l’evento co ’na punta de retorica che se pò capì: l’Italia s’è desta, benvenuto ponte de Genova. Notte intensa p’er capo de l’esecutivo: dopo Milano e Bergamo, ariva a Brescia indò pronuncia in prefettura parole de solidarietà: sto qua per renne omaggio ar coraggio e a lo spirito de sacrificio che cià avuto sta città messa a dura prova. Appena er tempo d’aritornà ne la capitale pe partecipà a ’na riunione ar vertice e poi subito in partenza pe la città de la lanterna; in mattinata ce starà spazio puro pe ’na sosta a Codogno. Su l’antra sponna de l’Atlantico, più o meno ne l’istesse ore, fanno ancora discute le forme originali de contrasto a l’infezione virale suggerite da la Casa Bianca.

Lillo S. Bruccoleri

(Traduzione di Massimo Moraldi)

Ne la foto: Renzo Piano