L’amore

21
di Luigi Benvenuti

L’amore è sempre bello: da vicino,
da lontano, in finestra, pe’ le scale,
a casa (e, si c’è mamma, poco male:
abbasta che je tocchi un po’ er piedino).

L’amore d’anniscosto è tal e quale:
poi fà l’amore drent’un portoncino
(si puro c’è davanti un regazzino
che je fa? È un impiccio che nun vale).

L’amore è sempre bello, in ogni posto!
Però, pe’ parte mia, io v’assicuro
che scejerebbe sempre, a ogni costo,

de fà l’amore pe’ li vicoletti:
armeno, se non antro, stai all’oscuro
e so’ più scrocchiarelli li bacetti.