L’amico schietto a Babbuccio

34
di L’amico schietto a Babbuccio

Scusa Babbù, ma vedi: quer concetto
che pare chiaro ne la descrizzione
nun corisponne bene a l’intenzione;
me sa che t’è rimasto ner proggetto.

A parte du’ vocabboli d’effetto,
la rimanenza è solo confusione;
ner mentre che la rima va benone,
levato quarche piccolo difetto.

Ce stanno certi verzi che so’ corti,
e si te li rileggi attentamente
t’accorgi che nun ciò tutti li torti.

Inzomma, co ’na bella sistemata,
dovressi da capillo facirmente
che, sarvognuno, hai scritto ’na stronzata.