La tempesta

34

Sarvini ha scatenato ’na tempesta:
– L’Italia – dice – è stata sempre sola!
Però, come ho previsto, cazzarola!,
ciò in serbo quarche pillola indiggesta.

La prima mossa che ho penzato è questa:
siccome so’ tignoso e de parola,
nego ogni approdo che nu’ me sfaciola
e manno a quer paese chi protesta.

Chiudo li porti e vojo vede un po’
si abbasta a procuramme l’attenzione
spece de quer trombone de Macrò.

Lo so che ho procurato er marmatrone
pe via de quer che ho fatto e che farò,
ma mo so’ cazzi pure dell’Unione!