La deterenza de Kim

47

Kim Jong-un procrama l’inizio de l’era post Trump durante ’n discorso solenne arivorto a li veterani de la guerra de Corea ner sessantesimo anniversario de la firma de l’armistizio. Spiega che è finita l’epoca de le strette de mano, de li summit, de le dichiarazioni ambigue fatte assieme ar presidente Usa fumantino, arivato oramai a l’urtimi mesi der mannato e tutto incerto su le possibilità d’esse rieletto. Si vincesse Joe Biden s’oprirebbe la prospettiva d’aritornà a la politica snervante de la pazienza strategica de l’amministrazione Obama quanno ch’er cannidato democratico era ’vice presidente influente. Er messaggio è chiaro tanto a Washington quanto a Seul: la Corea der norde è ’na potenza nucleare e questa resterà; la denuclearizzazione nun è a l’ordine der giorno; qualunque tavolo negoziale avrà da partì da st’assunto. L’agenzia de stampa ufficiale Kcna riferisce er pensiero der leader supremo: grazie a la deterenza nostra d’autodifesa nun ce saranno più conflitti ner monno.

Lillo S. Bruccoleri

(Traduzione di Massimo Moraldi)

Ne la foto: Barack Obama e Joe Biden