La centenaria

55
di Mario Ugo

Cià cent’anni precisi: è ’na vecchietta
tutt’ossa e pelle, senza più li denti;
su la schina cià come ’na gobbetta,
cammina piano, cor fiatone, a stenti.

Spesso la vanno a trova li parenti
che la tratteno come ’na pupetta:
siccome nun sta bene in sentimenti,
quanno parla nessuno je dà retta.

E lei ce soffre: cerca ’na persona
che vadi spesso a faje compagnia
pe dà sfogo a la lingua chiacchierona.

In fonno, è sempre donna puro lei.
Infatti si je dichi – Sora Pia,
quant’anni avete? – dice: – Ottantasei.