Governi novi

44

Rinviate a nun se sa quanno l’elezioni presidenziali che s’aveveno da fà in Polonia domenica prossima, siccome ch’è stato scartato er voto pe corisponnenza pe scongiurà er rischio de ’mbroji: l’annuncio viè dar capoccia der partito ar potere Jaroslaw Kaczinski e da l’alleato suo Jaroslaw Gowin. Dopo ’na crisi lunga che ha richiesto tre ricorsi ar corpo elettorale senza avé la possibilità de maggioranze pe cavoli loro s’ariva a ’na soluzione in Israele, indove la corte suprema, che respigne ’n ricorso contrario, ha approvato l’accordo tra er primo ministro in carica Benjamin Netanyahu e er leader centrista Benny Gantz, che s’arterneranno a la guida de l’esecutivo; la data der giuramento è fissata p’er 13 maggio. Puro in Iraq, dopo cinque mesi de stallo, debutta er governo novo de Mustafa al-Kazimi, che in nottata cià avuto la fiducia der parlamento: resteno però da assegnà li dicasteri fonnamentali p’er settore petrolifero e l’affari esteri.

Lillo S. Bruccoleri

(Traduzione di Massimo Moraldi)

Ne la foto: Benny Gantz