Giardinetto de li pensieri

50
di Lavinia Dumitrascu

Oggi stamo qua
pe imparà come se fa
a scrive ’na poesia
ner dialetto de Roma mia.
È quello che m’ha sempre affascinata,
ma ’na moda pe me nun è mai stata.
Però ’na cosa vojo dì a mestessa:
va’ indò te porta er còre e scrivi.
Scrivi qualunque cosa e nun t’arenne,
si ciai frasi in vernacolo da spenne.
Provece e vincerai sempre;
eppoi me pare un modo pe sfogasse,
pe dì le cose che nun trovamo
er coraggio de dì.
E si una come me nun se fidasse
de tanti spacciatori de bucìe
capirebbe che nun so’ tutte rose
che un ber giorno potrebbero fiorì.