Finlandia color de rosa

75

Co Sanna Marin, che in Finlandia deve da venì appresso a Antti Rinne che ha dato le dimissioni, diventeno quattordici in tutt’er monno le donne che comanneno ’no stato; in Europa ce so’ paesi come la Germania, la Norvegia, l’Islanda, l’Estonia, la Lituania, la Croazia e fora da l’Europa ce so’ er Bangladesh, er Nepal, la Namibia, l’Etiopia, la Nuova Zelanda e la Bolivia der dopo Morales. Antri esempi ar femminile de capi so’ quelli de Christine Lagarde, ch’è venuta dopo Mario Draghi a comannà la banca centrale europea, e naturarmente de Ursula von der Leyen, che s’è piazzata sto mese a la presidenza de la commissione de Bruxelles. L’esecutivo de la Finlandia è tutto color de rosa: ortre a Marin, che a trentaquattr’anni risurta la più giovane primo ministro de la tera intera, fanno parte der governo antre quattro donne: Li Andersson pe l’alleanza de sinistra, Katin Kulmuni p’er partito de centro, Maria Ohisalo pe li verdi e Anna-Maja Henriksson, l’unica che cià più anni der primo ministro.

Lillo S. Bruccoleri

(Traduzione di Massimo Moraldi)

Ne la foto: Sanna Marin