Er prestiggiatore

118
RUGANTINO n. 12877 del 23 febbraio 2011
di Alessandro Valentini

Ancora co Udinì! Che me cojoni?
Cor mago Sirvio nun ce sta partita!
Da quann’è sceso in campo a dà illusioni
nun ce sta cosa che nun è sparita.

Le barche, le villette e li sordoni
li fa sparì schioccannose le dita.
P’er cancro ce vò un po’… mejo stà boni,
pe scòla e sanità nun c’è più vita.

Decreti, leggi, libertà e reati;
la destra, la sinistra, la galera…
mo vòle fà sparì li magistrati!

Ma si farà er miracolo e d’incanto
scompare da la faccia de la tera…
antro che immune: tocca fallo santo!