Er posto maggico

66
di Paolo Baldugo

La campagna è un posto maggico
dove er tempo se ferma e se riavvorge
perché ce trovi ’na serenità
che si la cerchi artrove nun ce sta.
Ner tratto campagnolo
che conoscevo io
ce stava ’na casetta abbandonata.
Pareva circondata
da ’na marea de fiori colorati
e un prato de trifojo vellutato.
Ner boschetto de querce
un ucelletto cinguettava
mentre er sole calava.
E l’armonia se sparpajava intorno
finché ricominciava
daccapo, a lo spuntà der novo giorno.