Er giorno de la civetta

36

Nun passa giorno senza ’na dedica particolare: stavorta tocca ar gufo che simboleggia la notte; pe l’incontri ravvicinati co st’ucelli, che conteno dieci spece in Italia, quattordici in Europa e 268 ner monno, se prevedeno du’ uscite più una a feragosto. Er gruppo italiano civette de Parma mette l’accento su l’animali chiamati strigiformi: loro puro, come antri in natura, ponno ariscontrà problemi drammatici de sopravvivenza pe li rischi provocati da deforestazione, fochi, cambiamenti de clima, traffico illegale, bracconaggio, uso de pesticidi e de veleni pe li sorci. Er presidente de l’associazione Marco Mastrorilli, premiato ner 2015 come mejo esperto in materia, intervista ornitologhi autorevoli come Inigo Zuberogoitia, Motti Charter e David Johnson; permette poi de fà scaricà aggratise in download un volume pubbricato in coedizione da Noctua Book, scritto insieme co Alice Cipriani e intitolato a li nomi dialettali de li rapaci notturni ner paese nostro.

Lillo S. Bruccoleri

(Traduzione di Massimo Moraldi)

Ne la foto: Alice Cipriani