Decreto dignità e colpi di sole estivi

16

Tutti salvi i ragazzi e l’allenatore recuperati dalla grotta di Tham Luang dopo diciotto giorni di laboriose e drammatiche operazioni di soccorso. Paul Pogba, centrocampista della Francia finalista del mundial a spese del Belgio, dedica la vittoria ai cinghialotti thailandesi che definisce gli eroi del giorno. Sale a 134 morti e oltre 50 dispersi il primo bilancio del maltempo in Giappone che ha flagellato le zone occidentali con forti piogge, inondazioni e frane. Il segretario democratico Maurizio Martina invita iscritti e militanti alla festa nazionale di Ravenna dal 24 agosto al 9 settembre: cercheremo di animare le nostre proposte per l’alternativa con un grande lavoro di ascolto, di confronto, di apertura, di proposta alternativa al governo gialloverde che sta lavorando male. Il decreto legge dignità è stato esaminato in bozza dal presidente Mattarella, che non vede impedimenti ma si riserva di valutare il documento finale bollinato di cui si annuncia il prossimo invio al Quirinale. Giorgio Mulè, portavoce unico dei gruppi parlamentari di Forza Italia, si chiede quando arriva l’ora della dignità: l’indegno decreto di cui non si trovano tracce rischia di arrivare in aula a ridosso delle ferie come un colpo di sole estivo; è bene che decada per lasciare spazio a una legge ben fatta che non sia penalizzante e mortificante per lavoratori e imprese. All’inizio del centesimo anno di vita muore lord Peter Carrington, pari d’Inghilterra dal 1940 per diritto dinastico: sottosegretario di Winston Churchill, fu ministro degli esteri con Margaret Thatcher, ma nel 1982 si dimise per non aver saputo prevedere l’invasione argentina delle Falkland; recuperò due anni dopo assumendo la guida della Nato che tenne fino al 1988. Il summit dell’Alleanza atlantica, cui partecipano ventinove capi di stato e di governo, affronta una serie di problemi anticipati dal segretario generale Jens Stoltenberg in conferenza stampa.

Lillo S. Bruccoleri