Cronache venusiane

11

Dopo la carovana tripla in viaggio verso Marte e antri avvistamenti d’asteroidi in avvicinamento pericoloso, l’attenzione se sposta da l’antro lato der sistema solare e punta su Venere, ’ndove sarebbe stata rilevata la presenza de ’na molecola d’origine batterica chiamata fosfina. La rivelazione se deve a la Cardiff University, che su la rivista scentifica Nature Astronomy annuncia che su quer pianeta potrebbero addirittura scoprisse forme de vita tipo de quele che stanno su la tera. Queste nun sarebbeno impedite da la temperatura proibitiva superficiale che supera li quattrocento gradi, perché se potrebb’esse sviluppata ’na biochimica diversa da quella immaginata oppuramente ’na spece d’armatura de protezione. Pe capì come stanno le cose ce vorebbe ’n’esplorazione atmosferica co ’na sonda da mannà sur posto, ’ndove però resisterebbe pochi minuti prima de disintegrasse. Ciaveva provato l’Unione sovietica ner 1985, ma ’n tentativo novo da parte de la Nasa viè ipotizzato solo a partì dar 2030.

Lillo S. Bruccoleri

(Traduzione di Massimo Moraldi)

Ne la foto: studenti alla Cardiff University