Città gemelle

29

San Valentino, ce lo sanno tutti, è ’r patrono de l’innamorati, ma è pure l’unico patrono a Terni, dopo che co lui inzino ar seicento c’ereno stati li santi Anastasio e Procolo. Mo er capoluogo umbro guarda a li Stati Uniti d’America e lancia ’n concorso a la ricerca de ’na città gemella che j’arissomiji più dell’antre, cusì da stabilì ’n legame co ’n minimo de significato e de lunga durata sott’er segno dell’amore. Er nome de sta sister city nova – che se metterà assieme a Saint-Ouen in Francia, Cartagena in Spagna e Dunaúváros in Ungheria – sarà comunicato er giorno de l’istessa festa ne l’anno prossimo; se sa già che s’ha da fà riferimento nun solo ar tema der romanticismo che fa venì in mente er martire famoso, ma pure antri contesti come quello naturalistico o industriale. Nun ancora immolato ner sacrificio, ma sempre sur punto de fallo, er premier Giuseppe Conte difenne er siconno governo suo da le bordate de foco de l’amichi su la quistione de la prescrizione.

Lillo S. Bruccoleri

(Traduzione di Massimo Moraldi)

Ne la foto: Giuseppe Conte