Campione d’arte marziale

15
di Nando der Tufello

Cor ghigmo atroce der devastatore
e Bruce Lì fissato ne la mente,
è abbituato a vince facirmente
grazzie a la tigna e ar bravo addestratore.

Tosto quer tanto da smartì er dolore:
carci e cazzotti nu’ je fanno gnente,
sbaraja ogni avverzario concorente,
percui je fa buttà sangue e sudore.

Ma ne la gara contro Leo Sconocchio,
pe corpa de le botte che ha beccato,
nun cià nimmanco un osso senza scrocchio.

Je doleno li femori, er costato,
le rotule, le scapole, un ginocchio,
che pare annato sotto un cararmato!