Bianca neve

305
RUGANTINO n. 12928 del 14 febbraio 2012
di Stefano Ambrosi

Nevica e Roma è tutta d’un colore.
Quanti li fiocchi che hanno tempestato
ne la nottata, senza fà rumore,
pe’ ritrovà er mattino imbrillantato!

Così er pensiero nevica e le spore
rallenteno er costrutto ragionato
perché sorta poesia, prenna vigore
pe’ lascià impronte co l’elaborato.

La neve a Roma: quanto ciai sperato!
Mentre cammini tutto intorno dorme
fra lo stupore maggico, ovattato.

E segui quer sentiero che hai tracciato,
te senti corpo e anima conforme
co’ quer tappeto bianco immacolato.