Arte cariche

23

Nel Kirghizistan centinara de persone contesteno ’na serie de iregolarità ne l’elezioni politiche, ma nun se limiteno a manifestà ne la capitale Biskek: se intrufoleno drent’ar parlamento e ne l’ufficio der presidente Sooronbay Jeenbekov; poco dopo libereno er predecessore suo Almazbek Atambayev da la prigione indove scontava la condanna a undici anni che s’è beccato p’avé messo ’na bona parola sur rilascio der noto criminale Aziz Batukaev; a parte sti fatti, Jeenbekov dichiara de mantené er controllo der paese asiatico. S’arimedia invece pe via negoziale la scarcerazione de ’na centinara de jihadisti ner Mali: le trattative riguardeno er rilascio de Soumaila Cissé, tre vorte cannidato a le presidenziali, e de l’operatrice umanitaria francese Sophie Pétronin. S’avvicina alla fine er dialogo tra le du’ delegazioni libiche riunite ne la località marocchina de Bouznika: se sta a parlà de ’n accordo definitivo su li criteri e su l’automatismi pe capà le cariche istituzionali più arte.

Lillo S. Bruccoleri

(Traduzione di Massimo Moraldi

Ne la foto: Sooronbay Jeenbekov