Amori eterni

39

Er giorno che ho proposto a Margherita
de fasse assieme er nido de l’amore,
me s’è avvinghiata, spinta da l’ardore,
e ha detto: – T’amerò tutta la vita! –

Ma poi la bella favola è fenita,
ho visto er bene diventà rancore
finché ’st’arpia m’ha lacerato er còre
co un fior de bonservito e se n’è ita.

Quer giorno me sarebbe suicidato;
che botta! Ho attraverzato mille inferni
e inzino a oggi ancora so’ scottato.

Raggion percui, sia detto senza offese,
me so’ fionnato in tanti amori eterni
che nun so’ mai durati più d’un mese.