A passo de lumaca

53

Piano piano s’allenta la stretta de li vincoli comannati da Bruxelles, indove la commissione fa arivà a dicembre er regime temporaneo de l’aiuti pubbrichi: s’allargheno li tipi de sostegno che insino a mo ce stanno pe li soggetti economichi aridotti a la frutta; se permette a li stati de concede prestiti a tasso zero, de prestà garanzie che copreno er cento per cento de rischio o de dà capitale insino ar valore nominale de ottocentomila euro pe ogni impresa. Da parte sua er comitato de Basilea che cià a che fà co le regole bancarie internazionali allarga ’n antro po’ la flessibilità de le norme pe fà più leggero l’impatto de l’emergenza su l’istituti de credito e su l’economia; se prevede tra l’antro de sospenne er conto de li giorni de pagamento mancato quanno che c’è la moratoria e er rinvio de la revisione de quarche norma generale pe le banche globali che so’ chiamate sistemiche. Frena invece su li bond europei er commissario Valdis Dombrovskis, che però guarda a ’n bilancio su parecchi anni ambizioso.

Lillo S. Bruccoleri

(Traduzione di Massimo Moraldi)

Ne la foto: Valdis Dombrovskis