’Na carezza

14

Quanno che ’na carezza viè ispirata
dar desiderio de compiacimento,
è un gesto spojo, senza sentimento;
s’accorda co ’na musica stonata.

Ma quanno, viceverza, è stimolata
da quell’affetto che portamo drento
ce pare che s’accenne er firmamento
pure si è buia e triste la nottata.

Tu m’hai donato quer socché de gioia
co ’na carezza e un attimo fuggente
pe ridà vita a questa vita spoja.

Io scriverò pe te mille parole
sur cijo de ’na pietra arilucente;
pietra io stesso e tu… piccolo sole.