L’ispirazione

34

ER QUARTINO DE GARBARINO

– Che cura fai, che sei così ben messo?

– Amico caro, io ’na vorta ar giorno,

pe nun avecce er medico d’intorno,

me scrivo ’na poesia: te lo confesso.