Li taji ar parlamento

107

Ner parlamento stanno un po’ arabbiati
perché je vonno fà le riduzzioni
dell’appannaggi e loro nun so’ boni
a vive co ’sti taji improvisati.

Si tu li vedi: pareno affamati!
Embè, levaje l’aggi da epuloni
è come mozzicaje li cojoni,
è falli diventà sprivileggiati.

So’ queste l’appendice der potere
che costeno ’na cifra consistente,
tra er capintesta e l’urtimo barbiere.

E la questione qui me pare seria:
’sta cricca se la passa egreggiamente
e dice che guadambia ’na miseria!

Er Berzajere