Damo retta ar Greve

65
di La sora Peppa

Io sarò vecchia e un po’ rincojonita,
visto che da un ber pezzo sto in penzione;
convengo che ciò quarche fissazzione
e riconosco d’esse un’impunita.

Ma ar tempo istesso so ched’è la vita
e penzo che Peppino cià raggione:
bisogna unì le forze e tale unione
dev’esse er più possibbile agguerita

e sempre pronta, è chiaro, a dà battaja
contro ogni fregno che ce pìa de petto
convinto de trattacce da prebbaja.

Inzomma pe sfangà come se deve,
e assicuracce er massimo rispetto,
conviè che damo retta a Peppe er Greve.