Così è la vita

31
di Bruno Retrosi

Ma no, nu’ scherzo, parlo seriamente:
io nun vivo de sogni e d’illusioni;
te l’ho già detto: nun me frega gnente
de vince ar totocarcio li mijoni.

Pe’ campà bene basta solamente
sapé accettà le propie condizzioni
e trovà, lavoranno onestmente,
li mezzi pe’ scanzà le privazzioni.

Quanno che ciai ’na casa, un ber pupetto
e ’na mojetta che te voja bene
nun c’è ricchezza che te pò stà a petto.

Perché vivi tranquillo, in armonia,
e le gioie più sane e più serene
le trovi in «pane, amore e fantasia».