Chi me vò bene me segua

52
di Peppe er Greve

Penzate per davero a l’armistizzio?
Embè, state a sortì dar seminato;
defatti quer che avete sospettato
dimostra che amancate de giudizzio.

Ma nu’ me frega gnente! Mo do inizzio
a un tar sconquassamento programmato
che m’acconzenta, appena terminato,
de mette li politichi a l’ospizzio.

Siccome quann’è tempo d’elezzione
l’Italia se straforma in teatrino,
vojo chiamà cojone chi è cojone;

vojo trattà da dritto er genio astuto,
vojo dì pane ar pane e vino ar vino;
e chi me vò seguì sia benvenuto!