L’inzogno de la sora Peppa

65
di Peppe er Greve

Sora Peppì, io dico pane ar pane
e vino ar vino, e questo lo sapete.
Se sa che certe cose so’ segrete
ner caso sia quistione de sottane.

Ma una de le regole cristiane
è de nun dì bucie, si permettete,
e so che mo ve s’arzerà er diabbete
si affermo che nun v’accostava un cane.

Magara capitasse un imbecille
intenzionato a favve un po’ de corte;
sora Peppì, faressivo scintille.

Perché li pretennenti, a bon bisogno,
quelli che avete detto tante vorte,
ve so’ venuti appresso solo in sogno.