Er coridore

48
di Augusto Casali

Co’ la maja de lana de colore
e le cammere d’aria attorno ar petto,
lo vedete girà pe’ l’ore e l’ore
tutto scarmato, rosso, poveretto!

S’allena l’anno sano perché core
tutte quante le corse de rispetto:
se vanta d’esse er mejo coridore;
Gerbi, Galletti, Ganna, Micheletto

diventeno puzzetta appett’a lui
ch’è er coridore mejo conosciuto
perché so’ stati tutti allievi sui.

Co’ li sòrdi che ha speso, ’sto ber mobbile,
p’iscrivese a’le corse che ha perduto,
ce se sarebbe fatto l’automobbile!